di FEDERICO FELLINI
Con Pupella Maggio, Bruno Zanin, Armando Brancia
Durata 131 minuti
Anno 1974

A Rimini, tra il 1930 e il 1935, l’adolescente Titta cresce subendo condizionamenti dentro e fuori l’ambito domestico. Mentre tenta di affermare la propria personalità, gli sovvengono molteplici ricordi. Suo padre Aurelio è un piccolo impresario edile perennemente in discordia con la moglie Miranda; zio Pataca vegeta alle spalle dei parenti; zio Teo è ricoverato in manicomio; il nonno gode egoisticamente di una salute di ferro, non trascurando di prendersi delle libertà con la domestica. Nella galleria di personaggi: Gradisca, una procace parrucchiera; Volpina una ragazza un po’ scema e priva di freni inibitori; una tabaccaia mastodontica, quasi mostruosa; un avvocato dalla retorica facile e magniloquente; Giudizio, il matto; Biscein il bugiardo; il motociclista esibizionista.
Al termine, 8 minuti montati da Tornatore, di tagli e provini dal set.


3 Marzo

21:00

4 Marzo

18:45


GIORNI E ORARI

3 Marzo

21:00

4 Marzo

18:45

TOP